Giappone: Limitazioni nell’uso di additivi e tutela delle Indicazioni Geografiche 2020

Giappone: Limitazioni nell’uso di additivi e tutela delle Indicazioni Geografiche

Il 2 giugno 2020, il Ministero della sanità, del Lavoro e del Welfare (MHLW) Giapponese ha proposto modifiche ai livelli massimi di residui di sei composti agricoli, e il ritiro di nove additivi alimentari dall’elenco degli additivi approvati in Giappone (Oxathiapiprolin, Pydiflumetofen, Pyrimidifen, Mefentrifluconazole, Tildipirosin and Nanafrocinil).

Il 7 luglio 2020, la National Tax Agency (NTA) del Giappone ha pubblicato un elenco di 7 Indicazioni Geografiche (IG) proposte per altrettante bevande alcoliche dell’Unione Europea. 

L’elenco comprende vini e liquori, nello specifico la lista include 4 tipi di vino e 3 tipi di liquore (vino: Spagna-Cariñena, Slovenia-Goriška Brda, Slovenia-Štajerska Slovenija, Germania-Pfalz; liquore: Irlanda-Irish Poteen/Irish Poitín, Estonia-Estonian Vodka, Francia-Cassis de Dijon).

L’intenzione del governo giapponese è quella di proteggere sul mercato sia le bevande alcoliche provenienti dai paesi con i quali il Giappone ha accordi commerciali, sia le bevande alcoliche autoctone (ad es. il Nihonshu [JA6012]). Infatti, il governo giapponese si è anche mosso per proteggere le Indicazioni Geografiche dei prodotti giapponesi nel mercato dell’Unione Europea.

A partire da luglio 2020, la National Tax Agency ha registrato le Indicazioni Geografiche per 12 bevande alcoliche giapponesi e sta perseguendo 28 nuove designazioni di Indicazione Geografica per altrettanti prodotti posizionati nel mercato europeo.  L’elenco di questi prodotti contiene 3 bevande alcoliche e 25 prodotti agricoli.

In merito all’Indicazione Geografica per i prodotti agricoli le norme che regolano le Indicazioni Geografiche sono gestite dal Ministero dell’agricoltura, delle foreste e della pesca (MAFF) e sono disciplinate separatamente dalle leggi sulla protezione dei nomi specifici dei vari prodotti agricoli, forestali, ittici ed alimentari. Il 7 luglio 2020, il Ministero dell’Agricoltura, delle foreste e della pesca ha pubblicato un elenco di 21 Indicazioni Geografiche proposte per altrettanti prodotti agricoli dell’Unione Europea. Se desiderate maggiori informazioni al riguardo scriveteci pure al nostro indirizzo email info@interlabeling.com

LEGGI LE ALTRE NEWS SULL’ETICHETTATURA

Giappone: Limitazioni nell’uso di additivi e tutela delle Indicazioni Geografiche
Giappone: Limitazioni nell’uso di additivi e tutela delle Indicazioni Geografiche

Ti piace l'articolo?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

lascia un commento

icon About

La nostra mission è offrire ai nostri clienti
chiarezza, coerenza e capacità

Come possiamo aiutarti?

Se hai domande sull’etichettatura alimentare o sui  corsi, compila il modulo sottostante e verrai contattato al più presto.

Apri la chat
💬 Hai bisogno di assistenza?
Ciao 👋
Possiamo esserti d'aiuto?